Uno strumento per misurare l’accrescimento dei frutti in continuo

Se uno strumento che misura in maniera precisa e continuativa l’accrescimento del frutto fosse disponibile ad un prezzo molto competitivo come potrebbe cambiare l’approccio nella gestione del frutteto? L’idea non è nuova, i primi lavori scientifici che studiano questo aspetto risalgono a più di 50 anni fa. Sul mercato esistono già da qualche tempo applicazioni in grado di misurare il tasso di crescita dei frutti ma alcuni difetti (costo eccessivo, difficoltà nell’installazione, assenza di un interfaccia semplice per la gestione dei dati,…) ne limitano la loro diffusione, relegandoli ad un utilizzo prettamente scientifico.

Ecco un articolo pubblicato su HortScience (Hortscience, October 2007 vol. 42 no. 6 1380-1382) che riguarda un prototipo in grado di misurare il diametro dei frutti.

http://hortsci.ashspublications.org/content/42/6/1380.abstract

A Low-cost Device for Accurate and Continuous Measurements of Fruit Diameter

Brunella Morandi, Luigi Manfrini, Marco Zibordi, Massimo Noferini, Giovanni Fiori and Luca Corelli Grappadelli.

(trad.)

Uno strumento a basso costo per misurare in maniera precisa e continua il diametro dei frutti.

ABSTRACT

Questo lavoro descrive uno strumento di misura basato su un potenziometro lineare collegato ad un data-logger, che permette di misurare in maniera continua l’accrescimento diametrale del frutto. Il sensore è formato da un telaio in acciaio autocostruito disegnato per poter essere facilmente applicato a frutti di dimensioni diverse. Durante la calibrazione del sensore è stata riscontrata una relazione lineare tra tensione (mV) e estensione (mm) significativamente alta. La pendenza media di questa relazione, 5.4 × 10−3 con una deviazione standard di 5 × 10−5, è stata utilizzata come coefficiente di conversione. La stabilità alla variazione di temperatura è stata testata sottoponendo sensore e telaio ad un range di temperatura tra i 5 e i 60 °C. Il massimo valore di deviazione trovato è stato di ±1 mV. Le misure effettuate durante le tre fasi di sviluppo dei frutti di pesco [Prunus persica (L), Batsch.] hanno mostrato un’alta sensibilità dello strumento, permettendo di evidenziare gli andamenti giornalieri nelle variazioni diametrali del frutto e monitorando in maniera precisa le piccole variazioni nei tassi di crescita durante le 24 ore.

 

Lascia un Commento