Il valore delle informazioni a supporto delle tue decisioni

INFORMAZIONE:
La misura del diametro dei frutti e l’utilizzo di appropriati algoritmi permettono di avere le informazioni che aiutano il frutticoltore nel prendere decisioni importanti riguardo la gestione del frutteto. Basandoci sulle informazioni contenute nel frutto, ne prevediamo lo sviluppo, rendiamo possibile il miglioramento della crescita e ottimizziamo le risorse impiegate in agricoltura.

PRECISIONE:
Anni di risultati su molteplici varietà, forme di allevamento e zone geografiche hanno sempre confermato l’elevata corrispondenza tra valori previsti e valori reali, sottolineando bontà e convenienza del metodo applicato.

CONTROLLO DELLE VARIABILI

  • CARICO PRODUTTIVO: la velocità di crescita del frutto può essere utilizzata come parametro di riferimento per effettuare diradamenti (anche tardivi). Piccolissime variazioni nel tasso di accrescimento dei frutti, accumulandosi durante la stagione, possono portare a grandi incrementi nella produzione finale. La possibilità di modificare i parametri (numero di frutti per pianta e data di raccolta) permette di utilizzare PerFrutto per studiare diversi scenari e scegliere la migliore strategia valutando rischi/benefici.
  • IRRIGAZIONE: la tendenza attuale è quella di modulare l’apporto di acqua in funzione dei dati ottenuti da centraline meteo, sensori di umidità del terreno, etc. Le previsioni fornite da PerFrutto permettono di irrigare in funzione delle reali esigenze idriche del frutto in crescita, verificando l’efficacia degli interventi irrigui.

OTTIMIZZARE LE RISORSE E MASSIMIZZARE IL GUADAGNO:
A partire dalla prima previsione della stagione è possibile effettuare modifiche e aggiustamenti che si concretizzano in aumenti della quantità e della qualità delle produzioni.
Un esempio concreto su PINK LADY (medie dei 4 anni 2011/14 e 58 ettari di superficie):

  • INCREMENTO MEDIO della PEZZATURA = +2.44 millimetri (circa 19 grammi)
  • ATTENDIBILITA’ della PREVISIONE (differenza tra diametro previsto e reale) = 0.25 mm

Moltiplicando questo piccolo incremento di peso per il numero di frutti mediamente presenti in un ettaro e considerando come valore di conferimento (medio) 40 cent/kg = INCREMENTO DEL VALORE 1.935 €/ettaro

LA GESTIONE RAGIONATA DEL FRUTTETO: MAGGIORE QUALITA’ E QUANTITA’ della BIOMASSA VENDIBILE

I commenti sono chiusi.